Storia

L'arte della liuteria é una tecnica artigianale che si occupa della costruzione e del restauro di strumenti musicali ad arco e a pizzico.

I principali e noti  strumenti ad arco sono i violini, violoncelli, viole e contrabbassi mentre quelli a pizzico sono le chitarre , i bassi e i mandolini. La tecnica artigianale in uso ancor oggi è praticamente quasi rimasta immutata rispetto l'epoca classica delle liuteria risalente al 16.mo 18.mo secolo.

Il Rinascimento a visto in Italia un gran proliferare dell'arte liutaria che nella prima metà del Cinquecento vede in Brescia e Cremona le città più famose per le botteghe artigiane liutaie.

Tra la fine Seicento e Settecento, tra le altre, queste città ospitarono le botteghe di Antonio Stradivari e Giuseppe Guarneri del Gesù, probabilmente i più grandi liutai della storia assieme ai bresciani Gasparo da Salò e Giovanni Paolo Maggini. Da Brescia e Cremona la liuteria definita moderna, per la sua tecnica costruttiva nuova, si irradiò in tutta Europa dando luogo alle varie scuole nazionali.

 


















Antonio Stradivari